Vinpeel degli orizzonti – Peppe Millanta

Vinpeel degli orizzonti - Peppe Millanta - RecensioneVinpeel degli orizzonti è arrivato per me al momento perfetto: avevo bisogno di tirare un lungo respiro, di riprendere fiato da un periodo intenso per me e nel quale ho letto solo libroni impegnativi. Il romanzo di Peppe Millanta, pubblicato da NEO Edizioni, si è rivelato una panacea per tutti i mali: sognante ma malinconico, leggero ma non banale come solo i migliori sanno essere.

Il romanzo racconta la storia di Vinpeel e del misterioso paese in cui vive, Dinterbild, un piccolo villaggio di mare da cui nessuno è mai andato via. Qui le vie non hanno un nome, nessuno sa dove porti l’unica strada che esce dal confine del paese, e non è nemmeno chiaro come gli abitanti ci siano arrivati. Quel che è certo, è che non sembra essere un posto come gli altri. Qui, Vinpeel trascorre le giornate insieme all’amico Doan guardando e catalogando le nuvole in cerca di quella che gli ha rubato un momento e lavorando alla Locanba Biton, fino al giorno in cui non escogita insieme al matto del villaggio, Krisheb, un modo per provare a fuggire dal paese e scoprire cosa c’è Altrove. Nel mentre arriva a Dinterbild anche una nuova ragazzina che non ricorda niente, che viene subito coinvolta da Vinpeel nella missione.

Ma se tutti, come sostiene Krisheb, sono arrivati a Dinterbild perché all’improvviso hanno come smesso di funzionare e hanno completamente dimenticato il passato, Vinpeel sembra invece essere rimasto l’unico ad avere ancora la scintilla della curiosità e della scoperta dentro di lui, a sentire di dover fare qualcosa per riaggiustare gli altri abitanti, in particolar modo il padre che sembra tra i più compromessi e abbandonati a sé stessi di tutti. Vinpeel degli orizzonti, sognatore controcorrente, con le sue peripezie riesce a insegnare agli abitanti di Dinterbild che iil passato non va dimenticato e soffocato ma affrontato e accolto anche nella sua tragicità.

Ho adorato Vinpeel degli orizzonti sotto ogni aspetto: scrittura, personaggi, ambientazione, significato. A sorprendermi di più è stata proprio la scrittura di Millanta, che specialmente nei primissimi capitoli ricorda quella di Baricco in Oceano Mare: musicale, sognante, ricca di descrizioni magiche che si sposano alla perfezione con quello che è Dinterbild: un luogo non-luogo sospeso nel tempo e nello spazio i cui abitanti vivono senza avere un significato o un fine chiaro.

Editore: NEO Edizioni
Pagine: 246
ISBN: 9788896176566

Link utili: La pagina dell’editoreIl sito dell’autore
Compra Vinpeel degli orizzonti: AmazonIBS –  La libreria indipendente più vicina a casa tua