Libri da regalare a Natale 2019

Scegliere un libro da regalare a Natale è sempre un bagno di sangue: la domanda che mi assilla ogni volta è “devo regalare un libro che è piaciuto tanto a me o uno che sicuramente incontrerà il gusto di chi lo riceve?”. Questo perché c’è sempre l’ideale romantico di sottofondo per il quale regalando un libro che ci è piaciuto si regala una parte di noi, si fa un regalo più sentito. Io di solito opto per quest’opzione, ma non sempre.

Se di regalare una parte di voi non ve ne frega niente o se volete andare sul sicuro vi propongo una lista di titoli tutti usciti quest’anno (per diminuire al minimo le probabilità che il ricevente lo abbia già) divisi per genere.

Narrativa

Non sapendo dove metterlo di preciso ho creato un’etichetta apposta per consigliare il romanzo più bello che ho letto per ora quest’anno: Canta, Spirito, Canta di Jesmyn Ward mi è piaciuto da impazzire. Come nel precedente Salve le Ossa, la Ward racconta della provincia americana come pochi altri sono riusciti a fare negli ultimi anni, questa volta unendo al tipico romanzo di provincia americano un pizzico di voodoo e sciamanesimo. La mia prima scelta tra i libri da regalare a Natale.

“Jojo ha tredici anni, e cerca di capire cosa vuol dire diventare un uomo. Vive con la madre Leonie, la sorellina Kayla e il nonno Pop, che si prende cura di loro e della nonna Mam, in fin di vita. Leonie è una presenza incostante nella vita della sua famiglia. È una donna in perenne conflitto con gli altri e con se stessa, vorrebbe essere una madre migliore ma non riesce a mettere i figli al di sopra dei suoi bisogni. Quando Michael, il padre di Jojo e Kayla, esce di prigione, Leonie parte con i figli per andarlo a prendere. E così Jojo deve staccarsi dai nonni, dalla loro presenza sicura e dai loro racconti, che parlano di una natura animata di spiriti e di un passato di sangue. E mentre Mam si spegne, gli spiriti attendono, aggrappati alla promessa di una pace che solo la famiglia riunita può dare. Dopo “Salvare le ossa”, Jesmyn Ward torna nel suo Mississippi, una terra in cui il legame con le origini, i vincoli di sangue e la natura sono fatti di amore e violenza, colpa e speranza, umanità e riscatto.”

Compralo da: Amazon  – La libreria indipendente più vicina a casa tua

NN Editore, 268 pagine, 18 euro

Il romanzo di formazione

Libri Agosto 2019 - E i figli dopo di loro di Nicolas Mathieu - MarsilioIl romanzo di formazione è un genere tradizionale della letteratura e ne escono moltissimi ogni anno. La mia scelta se volessi regalare un romanzo di questo filone andrebbe su E i figli dopo di loro di Nicolas Mathieu, fra le altre cose vincitore del Premio Goncourt 2018. Io, comunque, me lo sono autoregalato qualche giorno fa. Se la trama qui sotto non vi è sufficiente e cercate una bella critica, quella de Il Rifugio dell’Ircocervo (che potete leggere qui) è stata la spinta decisiva a farmelo ordinare.

“Lorena, agosto 1992. Anthony ha quattordici anni, le spalle larghe e una palpebra semichiusa che gli dà sempre un’aria imbronciata. Stéphanie è la più bella della scuola, ma nella valle dimenticata da Dio in cui è cresciuta l’avvenenza non serve a molto. Hacine è un po’ più grande, ama le moto (soprattutto quelle prese agli altri) ed è ormai rassegnato all’idea di deludere il padre, arrivato in Francia dal Marocco sognando l’integrazione. L’estate in cui i tre ragazzi si incontrano è quella del primo bacio, delle prime canne, dei Nirvana nelle orecchie e delle corse in Bmx intorno al lago, della noia che si mescola alla rabbia e al desiderio di fuggire. Ma è anche un’estate torrida, in cui il vento caldo della globalizzazione ha già spazzato via buona parte dei posti di lavoro della regione lasciando le famiglie sul lastrico, impreparate ad affrontare la chiusura delle fabbriche e a immaginare un futuro diverso per sé e i propri figli. Di questo piccolo mondo periferico Nicolas Mathieu racconta speranze e miserie, luci e ombre, dando forma a un affresco sociale tenero e spietato. L’adolescenza di Anthony, Stéphanie e Hacine diventa per lui una lente straordinaria con cui guardare a un’Europa di provincia, alle sue illusioni di benessere bruciate nei falò estivi, alla sua innocenza perduta. Un’Europa che è anche la nostra.”

Compralo da: Amazon  – La libreria indipendente più vicina a casa tua

Marsilio, 477 pagine, 19 euro

La saga familiare

La copertina del libro I fratelli Michelangelo, ultimo libro di Vanni SantoniAnche la saga familiare è un grande classico dalle radici ben salde nella letteratura mondiale e il lettore onnivoro può sicuramente apprezzarla. Vanni Santoni con I Fratelli Michelangelo gli ha dato, a mio avviso, una bella rinfrescata: riprende sì la grande tradizione della saga familiare ma è molto moderno per struttura, argomenti trattati e personaggi.

“Antonio Michelangelo è un uomo che ha attraversato il Novecento: dirigente di alcune delle maggiori aziende del paese, artista riconosciuto in più campi, i suoi risultati pubblici sono eguagliati solo dai disastri privati che è riuscito a inanellare. Un giorno, dopo anni di silenzio, i suoi cinque figli, avuti da quattro diverse compagne, ricevono da lui un solenne invito a raggiungerlo a Saltino di Vallombrosa, la località in mezzo ai boschi della Toscana dove si è ritirato. Quattro di loro – Enrico, Louis, Cristiana e Rudra -, ognuno con aspettative diverse, si mettono in viaggio da Tel Aviv, Bali, Londra e Stoccolma per partecipare a questa misteriosa riunione familiare. Santoni ci racconta le vite dei quattro fratelli e li conduce uno dopo l’altro verso l’appuntamento col padre: Enrico, cresciuto nella convinzione di essere figlio di un altro uomo, sta passando un periodo in Israele proprio alla ricerca delle radici del suo presunto padre; Louis si barcamena da anni tra lavoretti in un villaggio turistico di Bali, tentativi imprenditoriali nel subcontinente indiano e traffici illeciti; Cristiana, ossessionata dall’ambizione di emergere nella scena dell’arte contemporanea, si sposta convulsamente tra le capitali europee di tendenza in cerca di una svolta; mentre Rudra, sportivo e biologo, si è trasferito giovanissimo il più lontano possibile dalla sua famiglia disfunzionale, ha sposato un ragazzo svedese e oggi lavora in una scuola materna. Per la prima volta nella storia della famiglia, i fratelli saranno sotto lo stesso tetto: cosa vuole da loro Antonio Michelangelo? È forse in fin di vita? Vuole disporre delle sue ultime volontà? Oppure ha deciso di rivelare ai figli qualcosa di importante, terribile, inconfessabile?”

Compralo da: Amazon  – La libreria indipendente più vicina a casa tua

Mondadori, 607 pagine, 20 euro

Il romanzo storico

Nero ananas - Valerio Aiolli - RecensionePur non essendo proprio il mio genere preferito, quest’anno ne ho letto uno che mi è piaciuto molto e che non posso quindi non includere nella lista dei libri da regalare a Natale 2019: Nero ananas di Valerio Aiolli, che ho pure recensito qui nel blog, semifinalista al Premio Strega di quest’anno.

“Tutto comincia un secondo dopo il botto. Il botto che ha cambiato l’Italia, che ha chiuso l’età dell’innocenza e aperto la strategia della tensione. Il botto del 12 dicembre 1969, Piazza Fontana. Gli estremisti di destra, invisibili, si incontrano, commentano, ricordano, tramano. Un anarchico si trascina di città in città, di nazione in nazione, di sconfitta in sconfitta, in attesa del momento del riscatto. Un politico, così devoto da essere soprannominato il Pio, comincia la sua lenta ma inesorabile scalata al potere. Poi ci sono i servizi segreti che provano a capire, sapere, influenzare. E c’è un ragazzino, che quel giorno ha visto sparire sua sorella e farà di tutto per riuscire a ritrovarla. Quattro anni di destini intrecciati, di fughe, ritorni, di amore e di odio. Quattro anni incandescenti della storia d’Italia, dal 1969 al 1973.”

Compralo da: Amazon  – La libreria indipendente più vicina a casa tua

Voland, 346 pagine, 17 euro

Gialli

Cucinare un orso - Mikael Niemi - Natale 2019Non proprio un giallo tradizionale (ma forse perché, sorpresa, non leggo gialli!) ma un giallo storico. Cucinare un orso di Mikael Niemi è la conferma della buona penna del giovane autore finlandese che già aveva conquistato tutti con Musica rock da Vittula.

“Corre l’anno 1852 e nel profondo nord della Svezia tuona la parola di Laestadius, carismatico pastore di origini sami che ha fondato un rivoluzionario movimento spirituale in lotta con le autorità libertine del distretto. Al suo fianco Jussi, un ragazzo lappone dal tragico passato che lui ha accolto e istruito come un figlio ma che tutti chiamano con timore e disprezzo “noaidi”, lo sciamano. La tensione tra il pastore e i suoi nemici sale quando una giovane serva viene trovata morta nella foresta. Il giudice Brahe dichiara subito che è stato un orso, ma Laestadius, che è anche un esperto botanico, abituato a osservare i più minuziosi dettagli del paesaggio, trova diverse tracce riconducibili a un assassino. Uomo di fede e di ragione, letterato e biologo teso a indagare la natura quanto l’anima per elevare lo spirito umano, il predicatore si fa ingegnoso detective per ricercare la verità, mentre il male che vi si annida travolge sempre più Jussi – il diverso, l’indifeso, il capro espiatorio designato – facendo vacillare ogni fiducia nella giustizia umana e divina. Le atmosfere del “Nome della rosa” rivivono in questo romanzo ispirato da un personaggio storico che attraverso l’istruzione e il potere della parola scritta ha cercato di dare voce e riscatto alla bistrattata minoranza sami.”

Compralo da: Amazon  – La libreria indipendente più vicina a casa tua

Iperborea, 507 pagine, 19,50 euro

Weird

Casa di Foglie - Mark Z. Danielewski - Libri Novembre 2019Il weird non è proprio un genere ma è comunque un filone che sta riscuotendo sempre più successo. Casa di Foglie è il grande ritorno del 2019, anni dopo un’edizione Mondadori introvabile da molto tempo e che aveva raggiunto prezzi da capogiro, è il regalo ideale per tutti i lettori che amano storie surreali, assurde, grottesche, paranoiche. Questo ha un pregio in più come regalo: l’edizione è bella e particolare, per cui è bello anche proprio come oggetto, e questo lo rende un buona buona scelta tra i libri da regalare a Natale.

“Quando la prima edizione di “Casa di foglie” iniziò a circolare negli Stati Uniti, affiorando a poco a poco su Internet, nessuno avrebbe potuto immaginare il seguito di appassionati che avrebbe raccolto. All’inizio tra i più giovani – musicisti, tatuatori, programmatori, ecologisti, drogati di adrenalina -, poi presso un pubblico sempre più ampio. Finché Stephen King, in una conversazione pubblicata sul «New York Times Magazine», non indicò “Casa di foglie” come il Moby Dick del genere horror. Un horror letterario che si tramuta in un attacco al concetto stesso di «narrazione». Qualcun altro l’ha definita una storia d’amore scritta da un semiologo, un mosaico narrativo in bilico tra la suspense e un onirico viaggio nel subconscio. O ancora: una bizzarra invenzione à la Pynchon, pervasa dall’ossessione linguistica di Nabokov e mutevole come un borgesiano labirinto dell’irrealtà. Impossibile inquadrare in una formula l’inquietante debutto di Mark Z. Danielewski, o anche solo provare a ricostruirne la trama, punteggiata di citazioni, digressioni erudite, immagini e appendici. La storia ruota intorno a un misterioso manoscritto rinvenuto in un baule dopo la morte del suo estensore, l’anziano Zampanò, e consiste nell’esplorazione di un film di culto girato nella casa stregata di Ash Tree Lane in cui viveva la famiglia del regista, Will Navidson, premio Pulitzer per la fotografia, che finirà per svelare un abisso senza fine, spalancato su una tenebra senziente e ferina, capace di inghiottire chiunque osi disturbarla.”

Compralo da: Amazon  – La libreria indipendente più vicina a casa tua

66thand2nd,  760 pagine, 29 euro

Fantasy

Il priorato dell'albero delle arance - Samantha Shannon - Libri Novembre 2019Il Priorato dell’Albero delle Arance nell’ultimo anno ha fatto parlare molto di sé e a fine Novembre è finalmente arrivato anche in Italia dopo un lungo tam tam sui social di booktuber e bookstagrammer che chiedevano a gran voce una traduzione italiana. Ha per me un pregio non scontato nei romanzi fantasy: è autoconclusivo. Anche con questo il figurone è assicurato perché l’edizione è una meraviglia per gli occhi.

“La casa di Berethnet ha regnato su Inys per mille anni ma ora sembra destinata a estinguersi se la regina Sabran IX non si sposerà e darà alla luce una figlia. I tempi sono difficili, gli assassini si nascondono nell’ombra della corte. A vegliare segretamente su Sabran c’è Ead Duryan, adepta di una società segreta che, grazie ai suoi incantesimi, protegge la sovrana. Ma la magia è ufficialmente proibita a Inys…”

Compralo da: Amazon  – La libreria indipendente più vicina a casa tua

Mondadori, 816 pagine, 24 euro

Fantascienza

Tra le case editrici più attive nella fantascienza c’è Mondadori con la sua neonata costola Oscar Vault, che quest’anno ha pubblicato molte cose interessanti. Tra le tante, la trilogia di Luna di Ian McDonald, autore britannico molto apprezzato di cui già Zona 42 ha pubblicato alcune cose.

“Nel XXII secondo la Luna è stata ormai colonizzata dall’uomo e industrializzata. Le sue preziose risorse – l’elio-3, il carbonio, il ghiaccio e i metalli rari – vengono estratte ed esportate sulla Terra. A controllare il proficuo commercio sono i “Cinque Draghi”, cinque famiglie tanto potenti quanto spietate e pronte a tutto pur di difendere la propria posizione e i propri privilegi. La società spaziale è tornata alle lotte e ai valori feudali, come sa bene Adriana Corta, a capo di una delle corporazioni, che è riuscita a sottrarre il controllo dell’elio-3 alla Mackenzie Metals. Ormai anziana, deve difendere la florida azienda di famiglia dai moltissimi nemici che si è fatta negli anni. Ma basta un niente, nel difficile ambiente lunare, perché le mutevoli lealtà e le macchinazioni politiche dei cinque clan raggiungano il punto di rottura e si scateni una guerra dagli imprevedibili risultati… Una saga stratificata di echi letterari, da Martin al García Márquez di “Cent’anni di solitudine”. Una trilogia piena di avventura che ci spingerà a guardare con occhi nuovi al nostro solo apparentemente innocuo e pacifico satellite.”

Compralo da: Amazon  – La libreria indipendente più vicina a casa tua

Mondadori, 907 pagine, 28 euro

Condivdi