Libri in uscita a Febbraio 2020

Dopo un inizio anno pieno di uscite, Febbraio prosegue più lento. Questo mese, infatti, la lista di libri in uscita a febbraio contiene pochi titoli, ma tutti molto interessanti.

ilMistero.doc – Matthew McIntosh
6 Febbraio 2020

ilMistero.doc - Matthew McIntosh - Libri Gennaio 2020

Dopo la recentissima riedizione di Casa di Foglie arriva un altro libro che sconvolge la classica forma romanzo che siamo abituati a conoscere: anche qui forma e contenuto sono un tutt’uno imprescindibile.

“Un uomo si sveglia in una casa che non conosce. Una donna che non conosce lo chiama «amore», gli dà un bacio, esce. I mobili, le tende, i tappeti, i libri sugli scaffali, il giardino, la strada fuori dalla finestra, gli aceri in fiore: tutto gli è straniero, alieno. Non è mai stato qui. C’è una scrivania, un computer, una sedia gialla. Si siede, preme spazio: sullo schermo appare un documento, fatto di una sola pagina vuota. Il documento si chiama: ilMistero.doc. È l’inizio di un’opera che definire mondo è riduttivo, un’opera-galassia, un’opera-universo che contiene centinaia di romanzi diversi; un’opera-enigma, il giallo dei gialli, che può essere svelato solo da chi non cerca di risolverlo; un’opera che, nel suo negare la forma romanzo, ne invera la forza originaria, dirompente, carnevalesca, come avevano fatto Casa di foglie di Mark Z. Danielewski e Infinite Jest di David Foster Wallace, coi quali ilMistero.doc condivide un’ideale continuità, non solo per la frammentarietà della struttura o per l’eterogeneità dei materiali narrativi impiegati, ma anche, e soprattutto, per l’intento epico: raccontare, in una singola vita, ogni altra possibile vita umana.”

Compralo da: Amazon  – La libreria indipendente più vicina a casa tua

il Saggiatore, 1586 pagine, 39 euro

Le formiche festanti – Pinar Selek
13 Febbraio 2020

Le formiche festanti - Pinar Selek - Libri Febbraio 2020Fandango è una casa editrice molto attenta, che pubblica un sacco di romanzi impegnati sul sociale e in politica. Anche ne Le formiche festanti si racconta la storia di una comunità resistente, quelle formiche controcorrente che la società ignora e finge di non vedere.

“Sui documenti Azucena è Suzanne. Il nome che ha scelto di portare è quello che le ha dato la nonna spagnola, esule in Francia dopo la guerra civile. Azucena indossa un paio di scarpe rosse e con quelle percorre le strade di Nizza, si ferma nelle piazze ad ascoltare Gouel che suona Leonard Cohen, parla con Manu allo stand di frutta delle Paranoiche, ragiona di poesia con il Principe dei rifiuti Alex. E intanto, formica tra le formiche, resistente in un mondo dedito al profitto e minacciato dalla criminalità, scava gallerie nascoste per quando il momento di ribellarsi sarà definitivamente arrivato e bisognerà uscire allo scoperto. Ognuno dei personaggi che incontra nella Costa Azzurra patinata degli yacht e dei cani di razza ha una storia di esilio, amore, resistenza, soprusi e amicizia. Ognuno di loro lotta per creare una realtà alternativa, solidale, onirica e più equa: c’è chi sa parlare con i cani e li aiuta a vivere senza guinzagli, chi organizza i braccianti agricoli migranti sfruttati dalle grandi aziende, chi trapianta gli alberi intrappolati dal cemento e chi cerca di riconciliarsi con il proprio passato. Con Le formiche festanti Pinar Selek ci regala il manifesto di un altro mondo possibile, un mondo reale come le ingiustizie e come la forza di liberazione che ha dentro di sé chiunque decida di opporsi. Un libro per i sognatori del nuovo millennio.”

Compralo da: Amazon  – La libreria indipendente più vicina a casa tua

Fandango, 312 pagine, 18 euro

Marea Tossica – Chen Qiufan
26 Febbraio 2020

Marea Tossica - Chen Qiufan - Febbraio 2020La fantascienza cinese è senza ombra di dubbio la grande novità del panorama fantastico degli ultimi anni, trascinata dall’enorme successo riscontrato dalla trilogia di Liu Cixin (di cui però, a me, Il problema dei tre corpi non è piaciuto). In Italia stanno cominciando ad arrivare molte cose interessanti e adesso arriva anche il primo romanzo di Chen Qiufan, ritenuto all’unanimità il più promettente scrittore di fantascienza cinese.

“La giovane Mimi vive letteralmente sommersa dall’immondizia del mondo: è una delle “ragazze dei rifiuti” che lavora tra gli imponenti cumuli di spazzatura elettronica di Silicon Isle, dove i frutti marci del capitalismo e della civiltà del consumo giungono alla loro rapida fine. La sua casa è l’immensa discarica che occupa l’isola, al largo della costa cinese meridionale. Come migliaia di altri migranti, è stata attirata lì dalla promessa di un lavoro sicuro e soprattutto di una vita migliore. La realtà però è ben diversa: Silicon Isle è un luogo tossico per il corpo e l’anima, dove l’aria, l’acqua e la terra sono irrimediabilmente inquinate, i lavoratori sottoposti all’arbitrio dei potenti mentre gang di malviventi lottano per il controllo del territorio, ecoterroristi minacciano attentati e capitalisti senza particolari scrupoli sono disposti a tutto in nome del profitto. E c’è anche qualcuno che tra i veleni di Silicon Isle cerca le proprie radici.
Ora la tempesta perfetta si sta preparando, le forze in campo sono troppo violente, troppo determinate a imporsi, e presto scoppia il conflitto. Una guerra tra ricchi e poveri, tra passato e futuro. E quando la situazione esplode, Mimi deve decidere se rimanere una pedina o cambiare le regole del gioco.

Compralo da: La libreria indipendente più vicina a casa tua

Mondadori, 384 pagine, 18 euro

Configurazione Tundra – Elena Giorgiana Mirabelli
27 Febbraio 2020

Tunué è sempre sul pezzo con i giovani autori italiani e anche questo esordio sembra continuare questo trend positivo. Configurazione Tundra ha tutto per piacermi: introspezione e un po’ di weird.

“Un’architettura che genera mutazioni nel comportamento umano, funzionali a rendere l’individuo felice. Questo è il progetto Bioma, teorizzato da Marta Fiani. A Tundra, la città-bioma perfetta, Diana vive nell’appartamento che fu della figlia di Marta, Lea. Diana, indagando tra le memorie di Lea – foto, lettere, quaderni – porterà alla luce il vissuto di Marta e di sua figlia, i ricordi, le aspirazioni e, soprattutto, il modo in cui il «modello Tundra» ha mutato le relazioni tra persone e la loro percezione del tempo – ma anche l’occasione per rispondere alla cruciale domanda: chi sono io? Un dramma futuribile al tempo stesso delicato e tagliente che rievoca le atmosfere di Don DeLillo e Solaris.”

Compralo da: Amazon  – La libreria indipendente più vicina a casa tua

Tunué, pagine, 13,50 euro

 

Condivdi