La morte del padre – Karl Ove Knausgard

La morte del padre - Karl Ove KnausgardMi sono avvicinato a La morte del padre di Karl Ove Knausgard pieno di curiosità, sembrava avere tutte le carte in regola per piacermi molto: ne ho sentito parlare molto e bene, non solo del libro ma anche di Knausgard come autore, uno spirito ribelle, una specie di rockstar della letteratura norvegese. C’era anche qualcosa che allo stesso tempo mi spaventava molto: La morte del padre è il primo volume di una gigantesca autobiografia che conta sei romanzi per un totale di 3600 pagine, scritte a sole cinquant’anni. Si può vivere una vita che valga tutto quell’inchiostro? Sicuramente sì, credo che alla fine tutte le vite sono speciali se le si sanno raccontare, e qui è dove la faccenda si fa complicata.

La sensazione che ho avuto infatti durante la lettura de La morte del padre è stata proprio quella di essere di fronte a un libro in cui l’autore ha fatto il proverbiale passo più lungo della gamba. Non so come sono i successivi volumi e non credo che mai lo saprò, ma ho trovato questo primo volume fin troppo dispersivo e inutilmente verboso per quello che racconta. Ho trovato quindi problemi sia nella struttura che nella scrittura.
Il romanzo come dicevo è troppo dispersivo: gli eventi che racconta sono sfilacciati gli uni dagli altri e non vanno, secondo me, a creare un quadro narrativo d’insieme sensato, cosa essenziale in un romanzo di questo tipo.
Per la scrittura mi è sembrato uno per cui scrivere tanto di una cosa equivalga a scrivere bene. Si perde inutilmente in decine di pagine su cose poco significative e di zero interesse per il lettore, anche ripetendo le stese cose più volte. La prosa inoltre non è particolarmente ricca né brillante.

Nulla da dire sul piano emozionale: credo che questa sia stata comunque un’operazione onesta da parte sua, che abbia scritto questo romanzo perché davvero ne aveva l’urgenza. Questo si percepisce a mio avviso soprattutto nelle parti sul lui adulto, in cui si mette in gioco condividendo sentimenti e sensazioni sulla sua vita personale e quella della sua famiglia non scontate e non da tutti.

Editore: Feltrinelli
Pagine: 505
ISBN: 9788807887130

Link utili: La pagina dell’editore –  La wiki dell’autore
Compra La morte del padre su: Amazon / La libreria indipendente più vicina a casa tua

Condivdi